Un anno di Percoche!!

Un anno di Percoche

Un anno di PercochePOST CELEBRATIVO, UN ANNO!!! Ebbene si, questa scombinata band ha raggiunto un anno di vita! Tanti auguri a te, tanti auguri a te, tanti auguri a te!! Pitwine, Peachwine, Pitwaine, Pitweine, Peachween, siamo sempre noi a seconda che siamo a Roma, Sanremo, o Trento.Un anno di vita nel quale abbiamo raggiunto tanti di Voi e tanti di Voi hanno raggiunto noi, ascoltando la nostra musica, venendo alle nostre serate, facendo due chiacchiere, bevendo una birra o facendo baldoria. Se guardo alle spalle (è Lelio che parla) vedo tutti i risultati raggiunti e penso che siano tanti per “soli” 365 giorni: i nostri brani hanno raggiunto tutta l’Italia ricevendo apprezzamenti un pò ovunque (oddio qualche critica c’è stata pure eh, vivaddio!!), siamo passati in TV (quella cosa diversa che sembra un tablet ma molto più grande!!), sulla stampa stampata e non. Voi siete ben più di 700 che seguite questa pagina, il che significa che praticamente ogni giorno 2 di Voi ci hanno “piaciato” (si dice così?). Abbiamo suonato in diverse città d’Italia, siamo arrivati tra i 120 finalisti nazionali di Sanremo ROCK su una partenza di oltre 2000 band. Siamo comparsi sulla versione “stampata” di Classic Rock di novembre dell’anno scorso. Grazie a tutti gli amici che abbiamo conosciuto in quest’anno. Il pensiero va subito ai Turn Over ed agli M76 – Emmesettantasei con i quali la collaborazione, “la fucina di idee” è stata più intensa, ma va ugualmente a tutti gli altri che abbiamo avuto l’onore di conoscere. Abbiamo avuto l’onore di suonare per eventi dallo stampo sociale (penso a quello di Mensa Occupata) e, in ultimo, stasera, abbiamo avuto uno spazio ben più che consistente al Marcianise In Rock, Ora, al di la della validissima organizzazione (grande Antonio de Vivo), delle tantissime persone che ci hanno visto (facebook stasera mi segnalava che un bel pò di persone ci cercava su fb) live o in streaming e che hanno apprezzato (grazie a voi tutti!!), dicevo, quel che stasera, nelle nostre intenzioni, è stata una bella celebrazione è l’idea di spettacolo che abbiamo proposto. Il Progressive Rock, per come lo intendiamo noi, non è solo tempi dispari o belle voci, ma, soprattutto, fusione, commistione di generi e forme d’arte diverse. Stasera abbiamo fatto lo spettacolo che volevamo: stasera Musica, Poesia, Teatro, Visione ed Emozione si sono fusi. Stasera, grazie alla recitazione della bravissima attrice Tiziana T’irrito su composizioni del Poeta Lino Galieroabbiamo valorizzato ancor più la nostra idea di spettacolo. Purtroppo (o per fortuna) non intendiamo smettere e la nostra proposta è totalmente progressiva, cioè divenire, come lo fu quella della scena italiana degli anni 70, commistione, fusione, proiezione. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *