Tu si’man (of action)

Piccolo estratto da “Tu si man (of action)” brano ultimo nato ed eseguito per la prima volta proprio al @Marcianise In Rock. Qualche piccolo inconveniente tecnico non toglie forza al neonato dedicato ai politici ed agli uomini di potere, uomini di azione (o di reazione) a seconda di cosa convenga al momento delle elezioni. Fluidi e pronti a schierarsi in ambo gli schieramenti purché possano prendere parte al burlesque di poltrone e sedie..

Tu si man – Pitwine Tutti i diritti riservati 2018

Metti, Rimetti e poi prometti
Nel tuo sorriso mistoseta blu
Quando tu sbagli ti dimetti
Ma tu non sbagli è solo un di più

You’re a man of action
You’re a man of action
Just a man of action
Tu si mmann of perfection

Nel tuo burlesque di fiori e ometti
Dalla tua sedia guidi la tribu
Una poltrona e due amichetti
Comandi il gioco della Tivu.

You’re a man of action
You’re a man of action
Damn a man of action
Tu si mmann of action

Passano gli anni e ti resetti
Ciò che tu hai detto non vale più
Ieri balletti oggi banchetti (e all’occorrenza banche)
Nel tuo sorriso mistoseta blu

You’re a man of action
You’re a man of reaction
Yes tu si mmann of reaction
Just a man of reaction

Lento, nell’Aria – Testo

Lento, nell’Aria – All rights Reserved.

Seguo le nuvole lente
Su onde di aria.
Navi di rosa e d’argento,
con chiglie di gloria.

Naviga questo vascello
verso un porto
che no, non c’è più.

Verso il suo porto più bello
e quel porto eri tu.

Fermo mi invade l’immenso
d’immota memoria.
Spruzzi di fondo e di senso,
salsedine e storia.

Naviga questo vascello
verso un porto
che no, non c’è più,

Verso il suo porto più bello e quel porto eri tu.

Lento, nell’aria.
Lento, nell’aria.
Lento, nell’aria.

Scruta l’ignoto il nocchiere
tra scogli del cuore
lampo di faro è il pensiero
in secche d’amore.

Naviga questo vascello
verso un porto
che no, non c’è più,

Verso il suo porto più bello
e quel porto eri tu.

Lento, nell’aria.
Lento, nell’aria.
Lento, nell’aria.

Elena tu Sei – Testo

Elena tu sei – Percoc in the Wine 2017 – Tutti i diritti Riservati.

Elena, si sente parlar di te
in guisa allucinogena,
si dice tu sia un gilet.

Facile, tu facile non lo sei
piuttosto sei difficile,
Ermeticamente te.

Ma se in musica non è un eccesso
Saltellare tra un Sol Si Re
In amore non è lo stesso

Elena, si fragile tu lo sei
Di vetro le tue lacrime
Un pianto di Lejere Aude.

Rapida la strada verso te
Resa d’incanto ripida
Da un cuore rosso cabriolet.

Ma se riesci a portare in petto
Acciaio, vetro, benzina e cuore
Amare è errare erratico è l’amore.

Perché Elena tu sei,
Corri e folle io ti vorrei
Fuoco e Anima tu hai
E tu non rallenti mai

Elena sui passi di una boureé
Volteggi altera e morbida
Glissando tra un Sol Si Re

Languida, come una falena sei
Farfalla al fuoco pallida
Maestra di danza a tre,

Ma se il peso di una farfalla,
di farfalla colora il fiore
Balli in rima sopra il cuore

Perché Elena tu sei,
Balli e folle io ti vorrei
Sangue e Anima tu hai
E non ti accontenti mai